Dopo la sconfitta a sorpresa dell’Argentina, un’altra grande del mondiale si fa rimontare e perde clamorosamente. La Spagna incanta e travolge il Costa Rica dopo lo storico e bellissimo vantaggio firmato Dani Olmo.

Ieri mattina l’Argentina di Messi si è fatta recuperare la partita da un’indomita Arabia Saudita dopo aver giocato un primo tempo in controllo totale, essere andata in vantaggio ed essersi vista annullare 3 gol per fuorigioco. La lezione impartita dai sauditi ai sudamericani è stata immediatamente appresa dalla Francia che ieri sera ha vinto nettamente la partita d’esordio contro l’Australia confermandosi la principale favorita alla vittoria finale della competizione.

Nel programma di oggi è previsto il debutto della Germania della Spagna e del Belgio, tre nazionali che non sono considerate tra le principali favorite alla vittoria finale ma che possiedono grande qualità e potrebbero vincere contro pronostico. La prima a debuttare è stata la Germania e come l’argentina ieri ha commesso l’errore di sottovalutare l’avversario e non chiudere l’incontro quando ha avuto l’occasione di farlo. Al vantaggio tedesco di Gundogan nel primo tempo, il Giappone ha risposto nel finale della seconda frazione con i gol di Doan e Asano. I tedeschi, travolti dai due gol in pochi minuti e ritrovatisi in svantaggio a 7′ dal termine dopo essere stati in vantaggio a lungo, non hanno trovato la forza di reagire.

Diversa la partita della Spagna contro il Costa Rica. Le furie rosse sono scese in campo con il consueto atteggiamento: possesso palla e movimento continuo di tutti gli effettivi e i centroamericani non sono mai stati in grado di sottrarre loro il controllo del gioco. Dopo soli 11′ la Spagna ha trovato l’imbucata giusta con Pedri che ha messo il pallone in area sullo scatto di Dani Olmo. L’attaccante iberico ha controllato il pallone con uno stop a seguire magico, quindi ha infilato il portiere in uscita con un pallonetto morbidissimo. Il primo gol della Spagna non è stato solo bellissimo, ma è stato anche storico, visto che è stato il 100° nella storia delle Furie Rosse in un mondiale.

Di scapa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *